Eventi gennaio 2018 Circolo Arci Orchidea di Santa Margherita Ligure

in: Rapallo News .

Pin It
Circolo Arci Orchidea programmazione 2018 (367 x 464)

Riprende la programmazione dedicata alla musica dal vivo del Circolo Arci Orchidea di Santa Margherita Ligure, Via delle Rocche, 24, 16038 Santa Margherita Ligure -335 565 4528
Questi i primi appuntamenti:
Sabato 20.01.18: OFELIADORME
I bolognesi Ofeliadorme, il cui nome prende ispirazione dalla poesia “Ophelie” di Rimbaud, pubblicano il primo EP “Sometimes It’s Better to Wait” nel 2009. Nel 2011 esce il primo LP “All Harm Ends Here”, mentre Il 22 marzo 2013 esce il secondo album “Bloodroot”. Nel giugno 2015 gli Ofeliadorme registrano in Galles (UK) il loro terzo capitolo che vede dietro al mixer Howie B come produttore artistico e Joe Hirst come sound engineer. Parallelamente la band parte per un tour in Cina, il primo fuori dall’Europa dopo aver suonato nel corso degli anni in Francia, Germania, UK, Svizzera, Belgio. Il nuovo full lenght “Secret Fires” è uscito lo scorso 17 marzo 2017.

Venerdì 26.01.18: TANGERINES
La band, per tre quarti inglese e per un quarto italiana, fa base a Peckham, nel sud di Londra. Il loro sound ed è stato definito da Q Magazine come “una collisione a passo d’oca fra i Velvet Underground dell’era Loaded e i Black Lips, unito all’energia psicotica dei Television”. Il debut album “Into the Flophouse”, uscito nel maggio 2017, ha avuto ottime recensioni da tutta la stampa internazionale. Secondo Mojo con questo album i Tangerines rimescolano gli elementi di mezzo secolo di storia del Rock, nutrendosene alla radice e riuscendo nell’impresa di farlo suonare ancora fresco ed eccitante.

Sabato 27.01.18: NOTE NOIRE QUARTET
Il gruppo è stato fondato nel 2005 con l’idea di far convergere brani di repertori eterogenei, suoni e forme delle tradizioni zingare che hanno percorso l’Europa nel Novecento: dalle czardas ungheresi al valse musette, passando per lo swing, le hora rumene, i canti albanesi, tutte le musiche del Mediterraneo in un quartetto… dove risuonano il rebetiko greco e il jazz manouche di Django Reinhardt, le danze dei gitani, i suoni dei Balcani, dove le traiettorie nomadi incrociano quelle delle musiche mitteleuropee, in una fusione felice che ancora oggi ci parla.

Articoli interessanti
  Commenta l'articolo

Registrati per commentare e per entrare nella community di Rapallotoday. Potrai inserire immagini, video, partecipare alle discussioni nei vari gruppi o crearli e inviare messaggi privati agli altri utenti registrati. Se sei già registrato, effettua il login per usare il tuo nickname.

Inviami un Email quando qualcuno risponde al mio commento

 

Links utili
Video più visti
Fotogallery più viste