Turismo Rapallo Tassa soggiorno, Tourist Tax, software per la gestione e il versamento dell’Imposta

in: Rapallo News .

Pin It
tassa soggiorno rapallo

Si chiama Tourist Tax ed è il software online che il Comune di Rapallo ha adottato per la gestione e il versamento del l’Imposta di Soggiorno, istituita dall’ente lo scorso mese di novembre con regolamento approvato dal consiglio comunale e tariffe deliberate dalla giunta comunale e condivise con i Comuni di Santa Margherita Ligure, Portofino e Zoagli.
Il sistema rappresenta un vero e proprio nodo di collaborazione tra Comune e strutture ricettive per la gestione dei flussi turistici; proprio ai titolari e gestori delle strutture ricettive presenti sul territorio cittadino era rivolto l’incontro che la sala consiliare del municipio rapallese ha ospitato in data odierna e volto ad illustrare agli operatori il funzionamento del sistema. Numerosa la partecipazione all’evento, suddiviso in due turni: uno la mattina, uno il pomeriggio. Luigi Terlizzi di Advanced System (l’azienda che fornisce il software) ha spiegato agli operatori i vari passaggi per l’utilizzo del sistema progettato per la gestione dei flussi turistici, il controllo delle presenze turistiche, dei check-in e dei check-out. Tre, le modalità di inserimento dei dati: automatica (dedicata alle strutture di grandi dimensioni), dichiarativa (per strutture ricettive di dimensioni medie) e manuale (per piccole strutture, ad esempio le case vacanza, non dotate di gestionale alberghiero).
Nei prossimi giorni – come spiegato dal dirigente della ripartizione Servizi Finanziari, Antonio Manfredi – le strutture inserite nel database creato dagli uffici comunali preposti, riceveranno una email con le credenziali per effettuare il primo accesso al sistema. E’ inoltre stata predisposta la email impostasoggiorno@comune.rapallo.ge.it per eventuali dubbi e segnalazioni degli operatori. L’uso del software è gratuito e a disposizione di tutte le categorie. Regolamento, tariffe e altri documenti utili per la gestione e il versamento dell’imposta, sono disponibili nella sezione “Imposta di soggiorno” del sito internet istituzionale, www.comune.rapallo.ge.it.
“Si tratta di un progetto pilota che coinvolge amministrazione comunale e operatori – spiega il sindaco Carlo Bagnasco – Rapallo è il primo Comune in Liguria ad aderire a questo genere di portale, smart e all’avanguardia, per gestire nel migliore dei modi l’imposta di soggiorno. Una precisazione: noi non siamo per introdurre o aumentare imposte, non è nel nostro DNA. Questa, però, è diversa, perché i proventi verranno impiegati per un massiccio rilancio turistico della città, che abbiamo già avviato e che intendiamo incrementare per riportare Rapallo ad essere la Perla del Tigullio. E’ una scommessa che intendiamo fare assieme agli operatori del settore e in cui io credo”.
1691 è il totale dei posti letto sul territorio rapallese, di cui 353 rientrano nella categoria “appartamenti ad uso turistico”. Un dato importante su cui si sofferma l’assessore al Turismo Elisabetta Lai: “Per noi la sicurezza è prioritaria e grazie al comandante della polizia municipale Valerio Patrone sono stati effettuati numerosi controlli per evitare l’abusivismo ricettivo in case vacanze e affini. Mi preme inoltre sottolineare come l’imposta di soggiorno sia imposta “di scopo”: i proventi verranno reinvestiti in servizi turisti per la città come la promozione del territorio, ma anche ad esempio la riqualificazione di un parco o un giardino pubblico, che è quello che il turista cerca in una destinazione turistica”.
“Il Comune di Rapallo ha voluto semplificare il più possibile le procedure di adempimento – aggiunge Alessandra Ferrara, assessore a Bilancio e Politiche finanziarie – In questa fase sperimentale che precede il momento di adempimento reale dell’obbligo (l’imposta per il 2018 sarà in vigore dal 1 aprile al 31 ottobre) contiamo così di fornire alle categorie e ai singoli operatori un supporto utile. Contiamo nell’aiuto reciproco tra Comune e operatori per migliorare ulteriormente questo servizio”.
Di seguito, alcuni dati relativi al territorio rapallese:
18 B&B
2 Agriturismi
353 Appartamenti ad uso turistico
36 Alberghi
1 Camping
2 Case per ferie
5 Affittacamere
1 Residenza turistico/alberghiera

Articoli interessanti
  Commenta l'articolo

Registrati per commentare e per entrare nella community di Rapallotoday. Potrai inserire immagini, video, partecipare alle discussioni nei vari gruppi o crearli e inviare messaggi privati agli altri utenti registrati. Se sei già registrato, effettua il login per usare il tuo nickname.

Inviami un Email quando qualcuno risponde al mio commento

 

Scelti per te
Links utili
Video più visti
Fotogallery più viste